Font Size

Menu Style

Cpanel

Archivio di Stato di Biella - Completamento depositi interrati - Procedura di gara aperta per l'affidamento dell'appalto misto di lavori e servizi -CUP F46G1600034001 - CIG 701562333F

Archivio di Stato di Biella - completamento depositi interrati - procedura di gara aperta per l'affidamento dell'appalto misto di lavori e servizi - CUP F46G1600034001 - CIG 701562333F (pubblicato in G.U. V serie speciale n. 41 del 7/04/2017 scadenza il 15/05/2017 ore 12)

Bando

Disciplinare

ALL_A.1_DGUE

ALL_A.2

ALL_A.6

ALL_B.2

ALL_C.1

 

CHIARIMENTI (13/04/2017)

Il sopralluogo potrà essere effettuato da un rappresentante legale o da un direttore tecnico del concorrente, come risultanti da certificato CCIAA/Albo/Registro o da soggetto diverso munito di delega, purché dipendente dell'operatore economico concorrente. In caso di raggruppamento temporaneo, GEIE, aggregazione di imprese di rete o consorzio ordinario, sia già costituiti che non ancora costituiti, il sopralluogo può essere effettuato da un incaricato per tutti gli operatori economici raggruppati, aggregati in rete o consorziati, purché munito delle deleghe di tutti i suddetti operatori. In caso di consorzio di cooperative, consorzio di imprese artigiane o consorzio stabile, il sopralluogo deve essere effettuato a cura del consorzio oppure dell'operatore economico consorziato indicato come esecutore.  

 

CHIARIMENTI (26/04/2917)

Quesito: in caso di costituendo R.T.I., il modello di dichiarazione ALL. 2) può essere unico e sottoscritto da tutte le imprese della compagine o deve essere presentato dalle singole Ditte.
Risposta: poiché il disciplinare prevede che le dichiarazioni di cui al punto A.2 siano rese dagli stessi soggetti di cui al punto A.1, in analogia con quanto stabilito per il DGUE, per ciascuno degli
operatori economici partecipanti al costituendo RTI è presentato un modello di dichiarazione ALL. 2 distinto recante le informazioni richieste.

Quesito: in caso di partecipazione in R.T.I., le sezioni B e C della Parte IV del DGUE devono essere compilate unicamente dalla mandante che eseguirà il servizio di trasloco archivi e scaffalature o anche dall'impresa capogruppo che eseguirà i lavori, la quale però è in possesso di regolare attestazione SOA.
Risposta: in conformità alle "Linee guida per la compilazione del modello di formulario di DGUE" del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, adottate con circolare n. 3/2016 (in G.U.R.I. del 27/07/2016), non sono tenuti alla compilazione del parte IV (criteri di selezione) sezioni B e C del DGUE gli operatori economici in possesso di attestazione di qualificazione rilasciata dagli organismi di attestazione SOA.

Quesito: Le categorie OS 28, OS 30, OS 3 possono essere sostituite dalla categoria OG 11 e, quindi, un'impresa qualificata nella categoria OG 11 può prendere parte alla procedura.
Risposta: conformemente a quanto stabilito dall'art. 79, XVI c., DPR n. 207/2010, "L'impresa qualificata nella categoria OG 11 può eseguire i lavori in ciascuna delle categorie OS 3, OS 28 e OS 30 per la classifica corrispondente a quella posseduta".

Quesito: per i servizi, i requisiti di capacità economica e finanziaria (Fatturato globale del settore di attività oggetto dell'appalto: Euro 260.000,00) e quelli di capacità tecniche e professionali (Servizi analoghi a quelli oggetto dell'appalto: Euro 130.000,00), in caso di partecipazione di consorzio di cui all'art. 45, II c., lett. b), d. lgs. n. 50/2016, devono essere posseduti e dimostrati dal solo consorzio concorrente.
Risposta: in conformità alle previsioni del disciplinare, i requisiti diversi da quelli menzionati nell'art. 47, I c., d. lgs. 50/2016, devono essere posseduti e comprovati dal consorzio in proprio nel caso in cui esegua le prestazioni o, in difetto, possono essere sommati in capo alle imprese consorziate indicate come esecutrici del contratto.

Quesito: per la comprova del seguente requisito: "aver svolto servizi analoghi a quelli oggetto dell'appalto (trasloco di archivi e scaffalature) etc. ....", possono essere utilizzati anche servizi svolti per attività di traslochi (facchinaggio) in generale.
Risposta: il bando ed il disciplinare individuano specificamente quali siano i servizi analoghi a quelli oggetto dell'appalto, ossia il trasloco di archivi e scaffalature e non l'attività di facchinaggio in generale.

Quesito: il Fatturato globale del settore di attività oggetto dell'appalto pari ad almeno Euro 260.000,00 riferito all'ultimo triennio, qualora non risultante esplicitato nei relativi bilanci, può essere dimostrato tramite presentazione di fatture nel periodo oppure tramite presentazione del relativo certificato di esecuzione del servizio.
Risposta: la risposta è affermativa.

 

CHIARIMENTI (05/05/2017)

Quesito: come un consorzio stabile debba indicare la propria partecipazione.
Risposta: i consorzi di cui all'art. 45, II c., lett. c) possono partecipare alla gara utilizzando la modulistica allegata al disciplinare pubblicata sul profilo del committente in formato editabile, in particolare il DGUE, compilato separatamente dal consorzio e dalle consorziate esecutrici indicate.

Quesito: in caso di R.T.I., il requisito di idoneità professionale richiesto per il servizio (punto III.2.1 del bando) può essere soddisfatto dal componente della RTI incaricato del servizio richiesto.
Risposta: la risposta è affermativa.

Quesito: i servizi di trasloco del patrimonio archivistico possono essere subappaltati a ditta qualificata oppure è un requisito indispensabile per la partecipazione alla procedura.
Risposta: il punto III.2 del bando indica le condizioni di partecipazione alla procedura, distinguendo i lavori (per i quali è richiesto il possesso dell'attestazione SOA) ed i servizi (per i quali sono indicati requisiti specifici). Il subappalto è ammesso alle condizioni e nei limiti di cui all'art. 105, d. lgs. n. 50/2016.

Quesito: se uno dei due lavori eseguiti nell'ultimo quinquennio non raggiunge l'importo minimo richiesto, viene escluso dalla valutazione; è stata prevista una specifica categoria riferente i due lavori.
Risposta: si rinvia integralmente al disciplinare nella parte in cui individua i criteri motivazionali per l'attribuzione dei punteggi da parte della commissione in maniera puntuale; in ogni caso, le valutazioni di merito competono esclusivamente alla commissione.

 

AGGIORNAMENTO DEL 24 MAGGIO 2017

Convocazione seduta pubblica

 

AGGIORNAMENTO DEL 29 MAGGIO 2017

Nomina della commissione, verbale della seduta, elenco partecipanti

 

AGGIORNAMENTO DEL 14 GIUGNO 2017

Verbale del 29 maggio 2017

Verbale dell'8 giugno 2017

 

AGGIORNAMENTO DEL 20 GIUGNO 2017

La seduta della commissione per la verifica delle integrazioni documentali è fissata lunedì 26 giugno ore 12.30.

 

VERBALE DEL 26 GIUGNO 2017    

 

NOMINA COMMISSIONE DI AGGIUDICAZIONE E CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA

 

CV COMMISSARI: GROSSI - FIERRO - IMPARATO

 

AGGIORNAMENTO DEL 28 LUGLIO 2017

La seduta pubblica per l'apertura delle offerte eocnomiche è fissata mercoledì 2 agosto 2017 ore 10.30.


Verbale del 2 agosto 2017

 

DECRETO DI AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA

Submit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

SEGRETARIATO REGIONALE PER IL PIEMONTE
PALAZZO CHIABLESE - Piazza San Giovanni 2 - 10122 - Torino
Orario apertura al pubblico: 9,00 - 12,00 e 14,00 - 17,00 (chiusura uffici 18,30)
Ufficio Stampa: +39 011 5220409 - E-Mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - P.E.C. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. (ricezione solo da P.E.C.)

privacy

You are here: Home UNESCO Piedmont's world heritage sites Articoli Trasparenza Archivio di Stato di Biella - Completamento depositi interrati - Procedura di gara aperta per l'affidamento dell'appalto misto di lavori e servizi -CUP F46G1600034001 - CIG 701562333F